Eventi

Prosegue il lavoro di preparazione dei “Projects Works Entrefish “sul territorio della Regione Sud francese. I progetti saranno presentati in occasione del “2° Regional Lab Entrefish” che si terrà il 23 novembre 2018 a Luminy, con la partecipazione di operatori della pesca, istituzioni locali, associazioni,studenti.

Si tratta di 7 progetti concreti di sviluppo sostenibile e innovazione della pesca e dell’acquacoltura, realizzati da professionisti della pesca della Regione SUD e studenti in biologia del MIO Institut Méditerranéen d'Océanologie. Ecco i titoli dei progetti:

  • “La promozione del corallo rosso”
  • “Creazione di una stazione marina di osservazione a vocazione pedagogica in impianti sostenibili”
  • “Lo sviluppo di un sonar per la conta dei pesci negli incubatori ittici”
  • “La valorizzazione di pesci a basso valore aggiunto”
  • “La riduzione del consumo di energia grazie ad una vela automatica”
  • “Il bracconaggio”
  • “Creazione di un marchio per i prodotti della pesca sostenibile locale”.

photo_ENTREFISH

Progetto_italian_taste Mise Assocamerestero ICE

media-diner

media-diner2

Lo scorso 10 luglio, la CCIFM ha organizzato un media dinner a Lille, nel ristorante italiano Il Ristorante, riconosciuto con il "Marchio Ospitalità italiana". Questo evento fa parte del progetto "The Extraordinary Italian Taste" organizzato a livello europeo. Per quanto riguarda la Francia, fino ad oggi la CCIFM ha organizzato 3 media dinner, a Marsiglia, Toulouse e Lille. Questo programma ricco di avvenimenti e azioni concrete, ha come obiettivo la sensibilizzazione al vero Made in Italy agroalimentare. Per la cena di Lille, è stato approntato un menù tipico di Torino preparato dallo chef Michel BASALDELLA. Erano presenti rappresentanti delle istituzioni sia italiane che francesi come Domenico BASCIANO, presidente della CCIFM, Guillaume LECOMTE direttore generale AGAPES, Marc BONDUELLE, direttore generale de Il Ristorante, Franck HANOH assessore della città di Lille, Aurélie VERMESSE della Camera di Commercio e Industria Grand Lille, responsabile per alberghi e ristoranti oltre a giornalisti, bloggers, influencers e importatori di prodotti italiani. Essendo Lille gemellata con Torino, lo chef Michel BASALDELLA, in collaborazione con lo chef Michele de Il Ristorante, ha elaborato un menù a base di piatti tipici della cucina piemontese, come il vitello tonnato alla piemontese, il risotto Gigante Vercelli al barolo con crema di Robiola Roccaverano, un Bonet al cioccolato con rum e amaretti. Parallelamente, la sommelière italiana Vinny MAZZARA, ha animato con fervore la presentazione di vini autentici. La CCIFM è attivamente impegnata per il progetto "The Extraordinary Italian Taste", messo in atto dall'associazione Assocamerestero e sostenuto dal Ministero dello Sviluppo Economico italiano e dall'agenzia ICE. Il suo obiettivo è aiutare i consumatori a riconoscere i veri prodotti alimentari "Made in Italy", diffidando delle imitazioni. Il fenomeno dell'Italian Sounding causa perdite economiche annuali di 26 miliardi di euro. Se si considera che i prodotti DOP e IGP rappresentano l'8,4% dell'export nazionale italiano, sensibilizzare i consumatori diventa pressoché vitale.

Contatto: Fabienne APEDDU
04 91 90 90 26
info@ccif-marseille.com

levante

Nata nel 1929, ed ormai giunta alla sua 82a edizione, la Fiera del Levante di Bari (nel quartiere di Marconi-San Girolamo-Fesca) è una delle principali fiere italiane e dell'intero Mediterraneo. La Fiera del Levante è un vero e proprio quartiere cittadino degli affari, della cultura, della tecnologia, un punto di riferimento per tutto il sistema economico del Mediterraneo. Una realtà europea viva e pulsante. Fiera del Levante è un luogo, ma anche un partner che offre agli organizzatori di fiere spazi, servizi e le competenze necessarie a organizzare eventi di successo a Bari. Per la Francia si tratta della 16a partecipazione, con oltre il 70% degli espositori che hanno rinnovato la loro fiducia. I settori d'interesse principali della fiera sono agroalimentare, benessere e decorazione.

Contatto: Lucia CUOZZO/Sara SACCHETTI
04 91 90 94 95
Mail: promotion3@ccif-marseille.com

martigues

Situato nella regione della Provenza, Le Lavandou è un tranquillo borgo di pescatori affacciato sul Mediterraneo, con una vista magnifica sulle Isole d’Oro. La sua stazione balneare, che si estende lungo 12 chilometri, rende questa cittadina una delle mete tra le più gettonate dai turisti. Le Lavandou ha rappresentato nelle precedenti edizioni un ambiente unico per accogliere l’autenticità delle realtà artigiane ed enogastronomiche del nostro territorio. Grazie all’accordo tra la CCIFM con il Comune e l’Ufficio del Turismo del Lavandou, il Lungomare ospiterà il villaggio artigianale italiano per 5 giorni di scoperta dei sapori e della cultura artigiana del Bel Paese. Quest’anno avranno luogo diverse animazioni, tra cui atelier della pasta organizzati quotidianamente, ma soprattutto uno spettacolo di fuochi d’artificio anticipato da una parata tutta italiana di sbandieratori e musicisti, accompagnati da un corteo storico.
Inoltre, vista la presenza di turisti in Provenza e la volontà della CCIFM di facilitare l’ammortamento delle spese di trasporto degli espositori, dopo l’evento di Le Lavandou, segue l’11° edizione del villaggio artigianale italiano "Les Italiennes" a Martigues". Stazione balneare e meta turistica della Provenza, Martigues è collocata all’interno della Côte bleue, sulla meravigliosa laguna di Berre, e costituisce da ormai dieci edizioni un sito ideale per i produttori e gli artigiani che vogliono esporre e mettere in mostra i propri prodotti e novità sul mercato francese a una clientela mirata che è amante della qualità italiana. Inoltre anche quest’anno è confermato l’evento "Les Flâneries du Miroir", organizzato dall’Associazione Maschere Veneziane di Francia. Una sfilata di una centinaia di maschere e costumi d’ispirazione veneziana che si svolgerà in concomitanza con il villaggio artigianale italiano.

Contatto: Annamaria PERNA
04 91 90 47 66
Mail: promotion2@ccif-marseille.com

smartic_int

La fase 3 del progetto SMARTIC – SERVIZI QUALIFICATI ALLE IMPRESE PER LA CERTIFICAZIONE E LO SFRUTTAMENTO DEL MARCHIO, procede come da programma con l’erogazione dei servizi alle 12 imprese del Var selezionate dalla CCIFM. Il percorso che porterà le imprese a ricevere il marchio, iniziato lo scorso maggio con i primi audit preliminari, è entrato nel vivo con le visite in loco della consulente individuata dalla CCIFM: Taina Trochon. Mme Trochon, titolare della società 2T Solutions Durables, ha effettuato un’analisi delle aziende al fine di verificare il potenziale di crescita rispetto agli standard del marchio ed individuare la strategia di azione. Le imprese si sono mostrate tutte molto interessate e coinvolte nel perseguimento degli obiettivi. Durante questi ultimi due i mesi i partner hanno anche preparato il terreno per la presentazione e promozione del marchio, delle 75 imprese che saranno certificate e dei territori pilota della zona di cooperazione. Un evento di lancio del marchio è previsto per il mese di settembre 2018. Per maggiori dettagli restate connessi! Progetto cofinanziato dal Programma INTERREG IT-FR MARITTIMO 2014-2020 (FERS)

Contatto : Roberto COMMITTERI
04 91 90 94 93
projets@ccif-marseille.com

gotha

GOTHA è un'esposizione universale dedicata all'antiquariato di alta gamma. Situato a Parma, nel cuore dell'Emilia Romagna, GOTHA è un evento esclusivo dove 80 espositori hanno la possibilità di proporre una vetrina unica che catalizzi l'attenzione di un pubblico estremamente preparato e competente. Unico nel suo genere, GOTHA (ormai alla sua 14a edizione) propose prodotti di prestigio (dipinti, sculture, tappeti, gioielli, libri, ornamenti orientali ma anche video-arte e installazioni generiche, dall'antichità al contemporaneo.La CCIFM é implicata nella fase di ricerca e selezione di buyers francesi, interessati ad intercettare opportunità d’affari con gli espositori del Salone.

Contatto: Fabienne APEDDU
04 91 90 90 26
info@ccif-marseille.com

Progetto_italian_taste Mise Assocamerestero ICE

Un trionfo di sapori 100% Made in Italy ha accolto i principali specialisti del settore lo scorso 11 giugno, al ristorante Ospitalità Italiana Lo Stivale, a Tolosa. Obiettivo? Attirare l’attenzione dei presenti, e dell’opinione pubblica, sulle problematiche legate all’Italian Sounding, dimostrando che la qualità fa la differenza. Un omaggio doppio. Alla città di Bologna, intanto, alla cui tradizione gastronomica ha attinto lo chef Michel Basaldella, e un omaggio a Tolosa, gemellata con la città emiliana. Un menù che ha spaziato dalla mortadella al bollito, passando per una crescentina su crema di asparagi, tipici di Tolosa, e passatelli con crema di parmigiano di montagna, per terminare con una degustazione di tre tipi di parmigiano 34 mesi e una torta di riso al maraschino. Ad ogni portata, il suo vino. Al fianco dello chef Basaldella, l’enologo Marco Li Calzi che ha permesso di esaltare il gusto dei singoli prodotti con una selezione accurata di bottiglie provenienti da piccoli produttori italiani: un Lambrusco di Sorbara e un Lambrusco Salamino di Santa Croce, rispettivamente per l’antipasto, il primo e poi i formaggi, Sangiovese di Romagna DOP per la carne e il Malvasia “Formosa” per il dolce. Un lavoro di squadra realizzato con il supporto del padrone di casa Albano Franchella, proprietario del ristorante Lo Stivale. Di che stimolare le papille gustative, ma anche la curiosità e l’interesse per i prodotti agroalimentari Made In Italy che spesso all’estero subiscono la concorrenza sleale dei cosiddetti prodotti Italian Sounding.

Ambasciatori della qualità italiana all’estero

Giornalisti, blogger e figure istituzionali della “Ville rose”, per un totale di 20 commensali, hanno apprezzato i prodotti selezionati, e fatti venire appositamente dall’Italia. L’aperitivo di benvenuto è stato l’occasione per un approfondito scambio di domande e risposte con Antonella Donadio, Segretario Generale della Camera di Commercio Italiana per la Francia di Marsiglia (CCIFM), organizzatrice della serata. Come possono i consumatori difendersi dall’Italian Sounding? Quali azioni la CCIFM mette in atto per sensibilizzare il pubblico a questo problema? Esiste una legislazione che vieta l’uso di colori e sonorità italiane che inducono in errore il consumatore all’estero? “Purtroppo non esiste una legge che lo vieta, possiamo solo educare il consumatore e proteggere sia i suoi interessi che quelli dei nostri produttori che rispettano i rigidi criteri necessari all’ottenimento delle appellazioni di origine protetta”, ha spiegato il segretario generale. Il dibattito è proseguito a tavola dove chef e sommellier si sono intrattenuti con gli ospiti per raccontare di volta in volta la specificità di un prodotto, di una ricetta, di un vino. Sapevate, ad esempio, che il logo con le due montagne indica che il latte utilizzato per produrre quel parmigiano proviene da mucche che pascolano unicamente sui prati di alta montagna? E che, non importa cosa può dirvi questo o quell’esperto, quello che conta davvero nella scelta di un vino che accompagni un certo piatto è solo e unicamente il vostro palato? La curiosità e l’interesse per il tema affrontato, cosi come l’appetito di tutti, sono stati pienamente soddisfatti!

Contatto: Fabienne APEDDU
04 91 90 90 26
info@ccif-marseille.com

Tourismed

Il progetto TOURISMED prosegue con entusiasmo secondo quanto prestabilito. La formazione dei 90 pescatori (30 in Italia, 15 in Francia, 15 in Spagna, 15 Grecia e 15 in Albania) prevista nella fase di testing sta per volgere al termine. L’attività è stata molto intensa e ha permesso ai pescatori di mettersi in discussione e fare una full immersion in varie tematiche, proprie al pesca-turismo. I partner di progetto, allo stesso tempo, hanno iniziato i preparativi per lo svolgimento del test pilota, occupandosi in particolare degli aspetti legislativi per l’ottenimento delle licenze e dell’equipaggiamento delle barche che ospiteranno i turisti per le uscite in mare, previste a partire da settembre. Dal proprio canto, la nostra Camera ha iniziato a lavorare sulla fase di trasmissione del business model e dei risultati del test pilota, e in particolare sul piano di trasferimento. Il 3 e 4 luglio si svolgerà a Rafina in Grecia il terzo comitato di pilotaggio del progetto. Sarà l’occasione per pianificare al meglio il test pilota e la fase di trasmissione dei risultati, oltre che per parlare della finalizzazione del portale web dedicato alla nuova offerta turistica, prodotta dal progetto.

Contatto: Roberto COMMITTERI
04 91 90 94 93
projets@ccif-marseille.com

foire-marseille

La Fiera internazionale di Marsiglia, ormai alla 93esima edizione, vi accoglie a partire dal 21 settembre al Parc Chanot di Marsiglia, con ben 1.200 espositori in rappresentanza di 40 differenti Paesi (l'80% dei partecipanti dell'edizione 2017 ha già rinnovato la propria partecipazione), tra cui ovviamente l'Italia. Si tratta della seconda fiera campionaria più importante di Francia, dopo quella di Parigi. Il Padiglione Italia – gestito ed organizzato dalla CCIFM- si estende su due piani, con una superficie di 3600m² che abbraccia numerosi settori di attività: moda e accessori, agroalimentare, arredamento d'interni e la promozione turistica.

Contatto: Annamaria PERNA
04 91 90 47 66
promotion2@ccif-marseille.com

Artigiano in fiera

23a edizione per la Fiera Internazionale dell'Artigianato, un appuntamento immancabile per i quasi 2 milioni di visitatori che ogni anno popolano la fiera, alla ricerca di regali natalizi e prodotti di qualità. Dal 1° al 9 dicembre, gli espositori vi aspettano a Fieramilano Rho-Pero, ogni giorno dalle 10 alle 22:30 (ingresso libero) con quasi 3000 stand, provenienti da 115 Paesi differenti per offrire 150.000 tipologie differenti prodotti di artigianato, moda, benessere e ristorazione. La CCIFM coordina ed organizza “l’Area Francia”, selezionando espositori provenienti dalle varie Regioni francesi con prodotti di qualità ed una produzione autentica.


Contatto: Lucia CUOZZO/Sara SACCHETTI
04 91 90 94 95
promotion3@ccif-marseille.com